La piattaforma unica dell’UE per le questioni di tutela dei DPI

Uno strumento gratuito, multilingue e sicuro

Accedi

Richiedi un account in qualità di titolare di diritti o autorità di applicazione e contrasto

L’IP Enforcement Portal integra in un’unica piattaforma gli strumenti EDB, ACIST e ACRIS.

Back
Back

Condividere le informazioni con le autorità di contrasto nell’IP Enforcement Portal - Domanda di intervento o segnalazione?

01 gennaio 1970

I titolari dei diritti dovrebbero tutelare e difendere i propri diritti. Una possibilità in tal senso consiste nel richiedere alle autorità doganali di bloccare merci sospettate di violare i diritti di proprietà intellettuale (DPI) presentando una domanda di intervento rivolta a tali autorità

I titolari dei diritti dovrebbero tutelare e difendere i propri diritti. Una possibilità in tal senso consiste nel richiedere alle autorità doganali di bloccare merci sospettate di violare i diritti di proprietà intellettuale (DPI) presentando una domanda di intervento rivolta a tali autorità. Inoltre, nell’IP Enforcement Portal è possibile anche inviare segnalazioni alle autorità doganali e di polizia per avvertirle di possibili violazioni, tendenze o violazioni online. Pur avendo un obiettivo comune, vale a dire aiutare i titolari dei diritti a condividere informazioni utili con le autorità di contrasto, entrambe queste funzionalità sono diverse per natura, ambito di applicazione e caratteristiche.

Domanda di intervento (AFA)

Un regolamento del Consiglio dell’UE [regolamento (UE) n. 608/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 giugno 2013, relativo alla tutela dei diritti di proprietà intellettuale da parte delle autorità doganali e che abroga il regolamento (CE) n. 1383/2003 del Consiglio] prevede per le autorità doganali norme procedurali intese a far rispettare i DPI in relazione alle merci soggette a sorveglianza o controllo doganale, comprese le procedure riguardanti le AFA.

Sulla base del regolamento summenzionato, un’AFA deve essere presentata a un servizio doganale competente designato dallo Stato membro. Il formulario per l’AFA, realizzato dalla Commissione, specifica le informazioni che il titolare dei diritti deve fornire alle autorità doganali. Un utente dell’IP Enforcement Portal può generare l’AFA in formato PDF, corrispondente al summenzionato formulario standard, e inviarla elettronicamente alle autorità doganali dell’UE. Ai sensi del regolamento n. 608/2013 relativo alla tutela dei diritti di proprietà intellettuale da parte delle autorità doganali, l’autorità doganale del paese di emissione dispone di 30 giorni lavorativi dal ricevimento della domanda per notificare la propria decisione al titolare dei diritti. Nel portale è possibile trovare istruzioni dettagliate su come compilare l’AFA consultando la guida per gli utenti passo a passo, la presentazione delle 10 valutazioni chiave per trasmettere un’AFA nell’IP Enforcement Portal e il webinar. Ulteriori dettagli sono disponibili nel Manuale per le domande di intervento messo a disposizione dalla direzione generale della Fiscalità e dell’unione doganale.

Quali sono i vantaggi di presentare un’AFA nell’IP Enforcement Portal?

L’IP Enforcement Portal aiuta a preparare in quattro fasi le AFA indirizzate alle autorità doganali, utilizzando le informazioni sui DPI e sui prodotti precedentemente inserite nella banca dati. Il portale consente l’inoltro dell’AFA solo quando sono compilati tutti i campi obbligatori [come definito dal regolamento doganale (UE) n. 608/2013]. Se al momento di generare un’AFA mancano informazioni obbligatorie, lo strumento mostra automaticamente un link al campo corrispondente nel sistema che invita a compilare l’informazione mancante, aiutando in tal modo l’utente durante il processo.

Il vantaggio principale consiste nel fatto che le informazioni contenute in un’AFA presentata tramite l’IP Enforcement Portal giungono nella banca dati doganale COPIS in maniera strutturata (anziché sotto forma di allegati), sono consultabili e possono essere facilmente inserite nei vari sistemi di analisi dei rischi usati dalle dogane. Indipendentemente dalla lingua nella quale il titolare dei diritti o il suo rappresentante redige l’AFA, il documento viene generato in tutte le lingue degli Stati membri nei quali l’AFA sarà applicabile e poi inviato alle autorità doganali nella lingua dell’amministrazione ricevente.

Le segnalazioni

Un utente dell’IP Enforcement Portal ha la possibilità di inviare segnalazioni alle autorità doganali e di polizia. Questa funzionalità consente di segnalare alle autorità pertinenti (doganali, di polizia o entrambe) possibili violazioni, tendenze o violazioni online rilevate. Le autorità potranno poi utilizzare queste informazioni e includerle nella loro analisi dei rischi e creazione di profili.

Questa funzionalità è particolarmente interessante per le forze del mercato interno. Sebbene le dogane ricevano informazioni dettagliate nelle AFA redatte dai titolari dei diritti, alle forze di polizia non pervengono queste informazioni. Le segnalazioni generate tramite l’IP Enforcement Portal possono contenere le stesse informazioni sui prodotti, sui DPI e sulle informazioni di contatto reperibili in un’AFA.

Che tipi di segnalazione esistono?

Nel portale è possibile aggiungere due tipi di segnalazione: una segnalazione su una potenziale violazione o tendenza e una segnalazione su una violazione online. L’utente può inviare una segnalazione su una possibile violazione o tendenza quando, ad esempio, dispone di informazioni su una spedizione verso l’Europa che non ha ancora oltrepassato la frontiera europea e l’informazione potrebbe rivelarsi utile per aiutare le autorità doganali e le altre forze di frontiera a evitare che l’attraversi; quando dispone di informazioni su merci che si trovano già in Europa e l’informazione potrebbe aiutare le autorità di contrasto a impedire che le merci siano vendute nel mercato interno; quando dispone di informazioni relative a casi precedenti dove sono emerse nuove tendenze; o se vuole fornire alle forze del mercato interno le medesime informazioni incluse nelle AFA destinate alle dogane.

In alternativa, un utente può ricorrere a una segnalazione su una violazione online quando è in possesso di informazioni in relazione a merci contraffatte vendute o promosse online e l’informazione potrebbe rivelarsi utile per le autorità doganali o le altre forze di frontiera nel tentativo di impedire che le merci violino i suoi DPI.

Può inoltre fornire informazioni aggiuntive a una segnalazione che ha già inviato formulando osservazioni o allegando immagini e/o documenti. Quando l’autorità competente avrà visualizzato la segnalazione (la segnalazione cambia stato), l’utente riceverà una notifica. Le autorità di contrasto possono anche rispondere direttamente alle segnalazioni inviate, consentendo l’interazione su casi specifici tra utente e autorità. L’utente può reperire informazioni dettagliate nel portale su come compilare i due tipi di segnalazione.

Entrambe le funzionalità del portale sono concepite per agevolare uno scambio di informazioni sicuro e tempestivo sui prodotti, punti di contatto e DPI con le autorità di contrasto competenti, per ridurre al minimo le barriere linguistiche e per aiutare a difendere i diritti dei titolari nella lotta alla contraffazione.

La squadra dell’IP Enforcement Portal è sempre lieta di offrire assistenza agli utenti per utilizzare al meglio l’account nel portale, compilare le informazioni sul prodotto pertinenti, presentare un’AFA o inviare una segnalazione. Per qualsiasi informazione, rivolgersi all’indirizzo ipenforcementportal@euipo.europa.eu.