Vai alla pagina iniziale
Observatory
On infringements of intellectual property rights

Promozione e sostegno del valore della proprietà intellettuale

Menù

Chi siamo

Cronologia

L'Osservatorio è stato creato quale parte della direzione generale del Mercato interno e dei servizi della Commissione nell'aprile 2009, con il nome di Osservatorio europeo sulla contraffazione e la pirateria. Quale principale agenzia dell'UE dedicata esclusivamente a questioni di PI, l'EUIPO ha avviato una stretta collaborazione con l'Osservatorio in virtù di un protocollo d'intesa sottoscritto nell'aprile del 2011.

A seguito di una proposta della Commissione, sostenuta dal Parlamento europeo e dal Consiglio, il 5 giugno 2012 l'Osservatorio è stato affidato a tutti gli effetti all'EUIPO, già noto come UAMI.

Il regolamento che trasferisce l'Osservatorio all'EUIPO lo ha ribattezzato Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale. In base a tale regolamento, all'EUIPO spetta l'onere di finanziare le attività dell'Osservatorio mentre quest'ultimo attinge competenze, esperienze e risorse dall'EUIPO con l'obiettivo di diventare un centro di informazione per eccellenza.

L'Osservatorio, gestito dall'EUIPO, è suddiviso nelle due aree indicate di seguito:

  • operazioni e progetti
  • economia e statistica


Scopri la nostra rete

La rete dell'Osservatorio è composta da rappresentanti del settore pubblico e privato, che collaborano in gruppi di lavoro attivi.

Sebbene non abbia poteri esecutivi diretti, l'Osservatorio riunisce un ampio ventaglio di parti interessate che utilizzano le proprie competenze tecniche, esperienza e conoscenze per proteggere e promuovere i diritti di PI e sostenere gli organismi direttamente impegnati nell'applicazione delle norme e nel contrasto.

 

Le parti interessate dell'Osservatorio

Le parti interessate sono costituite da rappresentanti sia del settore pubblico sia di quello privato. Anche i membri del Parlamento europeo e i partner istituzionali sono dei partecipanti essenziali, il cui impegno consente al Parlamento europeo, ai servizi della Commissione europea e agli Stati membri di seguire l'Osservatorio nel suo lavoro e di contribuire con consulenze.

Tra i rappresentanti del settore privato si annovera una compagine ampia ed equilibrata di organismi UE e nazionali di vari settori economici, tra cui i settori creativi, maggiormente interessati dalle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale o con maggiore esperienza nel contrastarle. Sono altresì rappresentate associazioni di tutela dei consumatori, piccole e medie imprese, autori e altri creativi.

Per dare vita al gruppo delle parti interessate del settore privato, l'Osservatorio ha pubblicato una serie di criteri volti a garantire che possa beneficiare di una vasta gamma di competenze, assicurando nel contempo che le riunioni rimangano gestibili e funzionali.

Criteri applicabili alle nuovi parti interessate

  • associazioni paneuropee o organizzazioni internazionali,
  • iscritte al Registro per la trasparenza dell'UE,
  • non singole aziende,
  • colpite da contraffazione o pirateria e/o attive nelle attività di contrasto,
  • in grado di rappresentare la società civile/i consumatori o soggetti quali imprese/autori/creativi nei rispettivi settori specifici,
  • in grado di fornire informazioni chiave su un particolare settore, compresi dati statistici, in conformità con l'articolo 5, paragrafo 2, lettera b), del regolamento (UE) n. 386/2012.


Come presentare domanda per diventare una parte interessata dell'Osservatorio
Va presentata una richiesta scritta all'attenzione del direttore dell'Osservatorio, Paul Meier, in cui dichiari che l'associazione/organizzazione soddisfa i criteri sopra citati, unitamente alla prova che la stessa è iscritta al Registro per la trasparenza dell'UE. È possibile inviare la lettera e la prova con un messaggio di posta elettronica e/o per posta. Le nostre coordinate si trovano qui.

I gruppi di lavoro dell'Osservatorio

I gruppi di lavoro sono stati creati sulla base delle proposte presentate dalle parti interessate e sono ampiamente utilizzati dall'Osservatorio per guidare l'attuazione di progetti che rientrano nel suo programma di lavoro. Il loro ambito di attività varia dalle questioni legali, come ad esempio una migliore articolazione del sistema probatorio, una maggiore sensibilizzazione del consumatore e altre questioni in materia di contrasto alla criminalità, fino al crescente numero di problematiche che interessano la proprietà intellettuale nel mondo digitale.

Attualmente sono attivi i seguenti cinque gruppi di lavoro:

Membri del gruppo di lavoro sulla PI nel mondo digitale

Settore pubblico

  • Belgio
    Ministero federale dell'economia
  • Danimarca
    Ufficio danese brevetti e marchi
  • Germania
    Ministero federale della Giustizia e difesa dei consumatori
  • France
    Institut National de la Propriété Industrielle
  • Grecia
    Ente ellenico per i diritti d'autore
  • Hungary
    Hungarian Intellectual Property Office
  • Italia
    DG per la lotta alla contraffazione -UIBM
  • Lettonia
    Ministero della Cultura della Repubblica di Lettonia
 

Settore privato

  • AAPA
    Audiovisual Anti-Piracy Alliance (AAPA)
  • ACT
    Association of Commercial Television in Europe (ACTE)
  • AIPPI
    Association Internationale pour la Protection de la Propriété Intellectuelle
  • AIM
    Association des Industries de Marque
  • Andema
    Asociación Nacional para la Defensa de la Marca
  • APM
    Aktionskreis gegen Produkt- und Markenpiraterie e.V.
  • APRAM
    Association des Praticiens du Droit des Marques et des Modèles (APRAM)
  • BASCAP
    Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy
  • BSA
    Business Software Alliance
  • Business Europe
    Confederation of European Business
  • CDT
    Center for Democracy & Technology
  • ECTA
    TThe European Community Trademark Association
  • EDiMA
    European Digital Media Association
  • EFJ
    European Federation of Journalists
  • ENPA
    European Newswpaper Publishers' Association
  • EUROCOPYA
    European Federation of Joint Management Societies of Producers for Private Audiovisual Copying
  • EuroISPA
    European Internet Services Providers Association
  • FEP
    Federation of European Publishers
  • FESI
    Federation of the European Sporting Goods Industry
  • FIA
    Federation Internationale des Acteurs
  • GESAC
    European Grouping of Societies of Authors and Composers
  • IAB Europe
    Interactive Advertising Bureau Europe
  • ICMP
    International Confederation of Music Publishers
  • IFPI
    International Federation of the Phonographic Industry
  • IMPALA
    Independent Music Companies Association
  • INDICAM
    Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione
  • INTA
    International Trademark Association
  • ISFE
    Interactive Software Federation of Europe
  • IVF
    International Video Federation
  • ORGALIME
    European Engineering Industries Association
  • REACT
    The European Anti-Counterfeiting Network
  • SAA
    Society of Audiovisual Authors
  • SACG
    Swedish Anti-Counterfeiting Group
  • SROC
    Sports Rights Owners Coalition
  • UNIC
    Union Internationale des Cinémas | International Union of Cinemas
  • Unifab
    Union des Fabricants
 

Società civile

  • BEUC
    European Consumers' Organisation
  • Communia
    International Association on the Public Domain
  • EDRI
    European Digital Rights
  • TAC
    Together against Cybercrime
  • Wikimedia
    Wikimedia Movement

Membri del gruppo di lavoro sulla sensibilizzazione del pubblico

Settore pubblico

  • Danimarca
    Ufficio danese brevetti e marchi
  • Francia
    Institut National de la Propriété Industrielle
  • Grecia
    Ente ellenico per i diritti d'autore
  • Grecia
    Hellenic Industrial Property Organisation
  • Italia
    DG per la lotta alla contraffazione -UIBM
  • Lettonia
    Ufficio brevetti della Repubblica di Lettonia
  • Malta
    Ministry of the Economy, Investment and Small Business
  • Portogallo
    Instituto Nacional da Propriedade Industrial
  • Regno Unito
    Ufficio della proprietà intellettuale
  • Spagna
    Ufficio spagnolo dei marchi
  • Ungheria
    Consiglio nazionale contro la contraffazione
 

Settore privato

  • AAPA
    Audiovisual Anti-Piracy Alliance (AAPA)
  • AIM
    Association des Industries de Marque
  • Andema
    Asociación Nacional para la Defensa de la Marca
  • APM
    Aktionskreis gegen Produkt- und Markenpiraterie e.V.
  • APRAM
    Association des Praticiens du Droit des Marques et des Modèles
  • BASCAP
    Business Action to Stop Counterfeiting & Piracy
  • Business Europe
    Confederation of European Business
  • CECCM
    Confederation of European Community Cigarette Manufacturers
  • Cefic
    European Chemical Industry
  • ECTA
    European Community Trademark Association
  • EEA
    European Express Association
  • ETICS
    European Testing Inspection and Certification System
  • FEP
    Federation of European Publishers
  • GACG
    Global Anti-Counterfeiting Group
  • IFPI
    International Federation of the Phonographic Industry
  • IMPALA
    Independent Music Companies Association
  • INDICAM
    Instituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione
  • INTA
    International Trademark Association
  • IVF
    International Video Federation
  • oriGIn
    Organization for an International Geographical Indications Network
  • SAA
    Society of Audiovisual Authors
  • Unifab
    Union des Fabricants
 

Società civile

  • BEUC
    European Consumers' Organisation
  • Communia
    International Association on the Public Domain
  • Coface
    Confederation of Family Organisations in the European Union
  • TAC
    Together against Cybercrime
  • Wikimedia
    Wikimedia Movement
 

Osservatori

  • EFTA - IPI
    Associazione europea di libero scambio
 

Membri del gruppo di lavoro sull'applicazione delle norme

Settore pubblico

  • Austria
    Ministero federale delle Finanze
  • Belgio
    Direzione generale dell'ispettorato economico
  • Croazia
    Ministero delle Finanze, Direzione delle dogane
  • Repubblica ceca
    Amministrazione delle dogane
  • Danimarca
    Ufficio danese brevetti e marchi
  • Estonia
    Northern District Prosecutor’s Office
  • Francia
    Douanes et Droits Indirects
  • Germany
    Customs Criminal Investigations Office
  • Ungheria
    Amministrazione nazionale delle imposte e dogane
  • Italia
    Ministero dell'Agricoltura e delle politiche alimentari
 

Settore privato

  • AAPA
    Audiovisual Anti-Piracy Alliance (AAPA)
  • ACG
    Anti-Counterfeiting Group
  • AIM
    Association des Industries de Marque
  • AIPPI
    Association Internationale pour la Protection de la Propriété Intellectuelle
  • Andema
    Asociación Nacional para la Defensa de la Marca
  • APM
    Aktionskreis gegen Produkt- und Markenpiraterie e.V.
  • BASCAP
    Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy
  • BSA
    Business Software Alliance
  • CDT
    Center for Democracy & Technology
  • UCVV
    Ufficio comunitario delle varietà vegetali
  • ECTA
    European Community Trademark Association
  • EDRI
    European Digital Rights
  • EEA
    European Express Association
  • EECA
    European Electronic Component Manufacturers Association
  • EFPIA
    European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations
  • ESA
    European Seed Association
  • ETICS
    European Testing Inspection and Certification System
  • EUROCOPYA
    European Federation of Joint Management Societies of Producers for Private Audiovisual Copying
  • FESI
    Federation of the European Sporting Goods Industry
  • FICPI
    Fédération Internationale des Conseils en Propriété Industrielle
  • ICMP
    International Confederation of Music Publishers
  • IFPI
    International Federation of the Phonographic Industry
  • INDICAM
    Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione
  • INTA
    International Trademark Association
  • ORGALIME
    European Engineering Industries Association
  • SROC
    Sports Rights Owners Coalition
  • Unifab
    Union des Fabricants
  • UNIMEI
    UNI Global Union media, entertainment and arts
 

Società civile

  • TAC
    Together against Cybercrime
  • EDRi
    European Digital Rights
 
 

Osservatori

  • OMD
    Organizzazione mondiale delle dogane
  • CPVO
    Community Plant Variety Office
 

Membri del gruppo di lavoro sull'economia e la statistica

Settore pubblico

  • Repubblica ceca
    Direzione generale delle dogane
  • Danimarca
    Ufficio danese brevetti e marchi
  • Grecia
    Ente ellenico per i diritti d'autore
  • Grecia
    Hellenic Industrial Property Organisation
  • Francia
    Direzione generale per le imprese
  • Hungary
    Hungarian Intellectual Property Office
  • Italia
    DG per la lotta alla contraffazione -UIBM
  • Portogallo
    Instituto Nacional da Propiedade Intelectual
  • Spagna
    Ufficio spagnolo dei marchi
  • Svezia
    The Swedish Patent and Registration Office
  • Regno Unito
    Ufficio della proprietà intellettuale
 

Settore privato

  • ACG
    Anti-Counterfeiting Group
  • AIM
    Association des Industries de Marque
  • BASCAP
    Business Action to Stop Counterfeiting and Piracy
  • Business Europe
    Confederation of European Business
  • Cefic
    European Chemical Industry Council
  • ECTA
    European Community Trademark Association
  • EDiMA
    European Digital Media Association
  • EFPIA
    European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations
  • ENPA
    European Newswpaper Publishers' Association
  • FEP
    Federation of European Publishers
  • FESI
    Federation of the European Sporting Goods Industry
  • FICPI
    Fédération Internationale des Conseils en Propriété Industrielle
  • IFPI
    International Federation of the Phonographic Industry
  • INDICAM
    Istituto di Centromarca per la lotta alla contraffazione
  • INTA
    International Trademark Association
  • IVF
    International Video Federation
  • Orgalime
    European Engineering Industries Association
 

Osservatori

  • UEB
    Ufficio europeo dei brevetti
  • OCSE
    Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economici
  • ORGALIME
    European Engineering Industries Association
  • OMPI
    Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale

Società civile

  • Communia
    International Association on the Public Domain
 
 

Riunioni

L'Osservatorio lavora con un approccio "a progetto" che prevede la collaborazione delle parti interessate a vari livelli.

In questo contesto, le riunioni dei vari gruppi di lavoro sono fondamentali per garantire che le attività e i progetti concordati ricevano il sostegno di esperti e siano gestiti in modo adeguato. I gruppi di lavoro, pertanto, si riuniscono regolarmente nel corso dello svolgimento dell'intero progetto, in base alle necessità.

A un livello superiore, vengono convocate riunioni più ampie di parti interessate pubbliche e private, che adottano un approccio più strategico nei confronti del programma di lavoro nel suo complesso e costituiscono una piattaforma consultiva per valutare tutti gli obiettivi, già fissati o ancora allo stato di proposta, e i flussi di lavoro. Generalmente, le riunioni delle parti interessate pubbliche e private si tengono due volte all'anno.

Infine, una volta all'anno si svolge una riunione plenaria congiunta per discutere e concordare la strategia generale dell'Osservatorio, alla luce del lavoro in atto e delle esigenze che si profilano.

 

Piani e programmi

Il piano pluriennale dell'Osservatorio per il periodo 2014-2018 presenta una panoramica della situazione attuale relativamente alla violazione dei diritti di PI e illustra le varie iniziative, comprese quelle di natura legislativa, che sono state prese finora per affrontare il problema.

Definisce, inoltre, gli obiettivi strategici dell'Osservatorio, spiegando come si inseriscono nel contesto del piano strategico dell'EUIPO adottato nel 2011, e descrive le linee d'azione che saranno seguite per conseguire tali obiettivi.

 

Programmi di lavoro

L'Osservatorio redige programmi di lavoro annuali in cui sono delineate le attività da svolgere nel quadro del piano pluriennale.

       

Regolamento (UE) n. 386/2012 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 19 aprile 2012

Il regolamento attribuisce all'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) compiti inerenti al rispetto dei diritti di proprietà intellettuale, tra cui la convocazione di rappresentanti del settore pubblico e privato in un Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale.

Relazione annuale dell'Osservatorio

L'analisi dei risultati dell'Osservatorio comprende una panoramica del lavoro svolto e delle sfide attese per il futuro.