Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Notizie

luglio 16, 2015 Partner internazionali

Relazione relativa alla tutela e all'applicazione dei diritti di PI nei paesi terzi.


La Commissione europea ha pubblicato la sua relazione biennale sulla tutela e l'applicazione dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) nei principali paesi terzi...

La Commissione europea ha pubblicato la sua relazione biennale sulla tutela e l'applicazione dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) nei principali paesi terzi.

La relazione è parte della Strategia della Commissione europea per l'applicazione di diritti di proprietà intellettuale nei paesi terzi. Si basa ampiamente su un indagine dell'UE sulla tutela e l'applicazione dei DPI nel mondo, svolta dall'Ufficio per l'Armonizzazione nel Mercato Interno con l'ausilio della Commissione, per aggiornare il proprio elenco di "paesi prioritari" sui quali incentrare le sue attività e i suoi sforzi volti al miglioramento della tutela e l'applicazione dei DPI. Sarà anche utile alle autorità dei paesi terzi per capire la percezione degli utenti dell'UE dei loro sistemi di DPI, in particolare per quanto concerne i settori potenziali di miglioramento.

Malgrado gli sviluppi positivi e le riforme giuridiche globali nonché l'istituzione di tribunali di PI specializzati, due terzi dei prodotti trattenuti nel 2013 alle frontiere dell'UE a causa di sospette violazioni dei DPI erano di origine essenzialmente cinese. Pertanto, la Cina conserva lo stato di paese prioritario. L'UE ha pur tuttavia sviluppato nel corso degli anni una stretta cooperazione con la Cina per quanto concerne questioni connesse ai PI e ha recentemente firmato un memorandum d'intesa volto a consolidare tale cooperazione.

Anche l'India permane una grande preoccupazione per la Commissione, in particolare per l'assenza di una sua effettiva tutela dei brevetti. La relazione rileva anche un generale peggioramento della tutela e dell'applicazione dei DPI in Argentina, Russia ed Ecuador rispetto all'ultima relazione del 2013. Di conseguenza, la Commissione ha trasferito questi paesi nell'elenco prioritario.
Rispetto alla situazione nel 2013, la relazione identifica notevoli miglioramenti in Israele e nelle Filippine. Israele ha migliorato la sua tutela dei prodotti farmaceutici, mentre le Filippine hanno compiuto dei passi importanti in vista del miglioramento dell'ambiente DPI, in particolare la legislazione e l'applicazione.

La relazione fornisce informazioni affidabili per i titolari dei diritti nell'UE circa l'efficacia dei regimi di DPI nei paesi esterni all'UE. Essa consentirà altresì ai titolari dei diritti – in particolare le piccole e medie imprese – di migliorare le loro strategie e operazioni commerciali per proteggere il loro valore aziendale in immobilizzazioni immateriali fondate sulla proprietà intellettuale in loro possesso. In particolare, saranno maggiormente in grado di gestire il rischio circa il loro DPI quando commerciano in o con taluni paesi terzi.

Cliccare qui per accedere all'intera relazione.

Fonte: Commissione europea

 

 


 
Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni