Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Notizie

luglio 22, 2020 Notizie

320 tonnellate di prodotti lattiero-caseari potenzialmente pericolosi ritirati dal mercato nel quadro dell’operazione OPSON IX


L’EUIPO ha sostenuto l’operazione Opson IX, coordinata dall’Europol e dall’INTERPOL, che ha preso di mira il traffico illecito di alimenti e bevande contraffatte e scadenti.

L’operazione si è svolta dal dicembre 2019 al giugno 2020 e ha interessato le autorità preposte all’applicazione della legge di 83 paesi. È stata sostenuta anche dall’Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF), dalla Commissione europea, dalle autorità nazionali di regolamentazione alimentare e da partner del settore privato. Questo è il nono anno consecutivo in cui si svolge l’operazione.

Quest’anno, la sua realizzazione ha consentito lo smantellamento di 19 organizzazioni criminali coinvolte in frodi alimentari e l’arresto di 406 sospetti. Sono stati effettuati più di 26 000 controlli.

Di conseguenza, sono state sequestrate circa 12 000 tonnellate di prodotti illegali e potenzialmente dannosi, per un valore di circa 28 Mio EUR, di cui 320 tonnellate di prodotti lattiero-caseari contrabbandati o scadenti in Bulgaria, Italia, Francia, Grecia, Portogallo e Svizzera. Le autorità nazionali hanno sequestrato latte e formaggio putrefatti che costituivano una minaccia per la salute dei consumatori. In aggiunta, sono state sequestrate 210 tonnellate di formaggio che non rispondeva alle condizioni necessarie per l’etichettatura con una denominazione geografica protetta.

Con più di 5 000 tonnellate, gli alimenti di origine animale sono stati il prodotto maggiormente requisito, seguito da bevande alcoliche (oltre 2 000 tonnellate), cereali, granaglie e prodotti derivati, caffè, tè e condimenti.

Alimenti e bevande contraffatti o scadenti sono in vendita sugli scaffali dei negozi in tutto il mondo. L’incremento nelle vendite online di tali prodotti potenzialmente pericolosi costituisce una minaccia significativa alla salute pubblica.

La coalizione coordinata per la lotta ai reati contro la proprietà intellettuale dell’Europol (IPC3) ha coordinato l’operazione OPSON IX assieme all’Interpol, facilitando lo scambio d’informazioni e fornendo il supporto analitico e tecnico ai paesi partecipanti. L’IPC3 dell’Europol è cofinanziata dall’EUIPO tramite l’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale per combattere i reati in tale ambito. Sin dalla sua creazione, nel quadro delle operazioni OPSON VI, VII VIII e IX sono stati complessivamente effettuati sequestri di bevande e alimenti illegali per un valore di circa 450 milioni di EUR.

Maggiori informazioni sull’operazione OPSON IX


 
Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni