Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Mediazione

Il servizio Supporto alla risoluzione alternativa delle controversie, che opera sotto gli auspici delle Commissioni di ricorso dell’EUIPO, offre un servizio di mediazione per procedimenti inter partes, durante i procedimenti di ricorso (che sono sospesi per tutta la durata del processo di mediazione), consentendo alle parti di pervenire a una composizione amichevole.

Il mediatore ha il ruolo di assistere le parti nel trovare una base e interessi commerciali comuni che possano essere vagliati al fine di risolvere la controversia addivenendo a un accordo di composizione soddisfacente per entrambe le parti. Il mediatore è tenuto a mantenere sempre riservato il merito della mediazione. In aggiunta i mediatori sono indipendenti e imparziali e non possono prendere parte a ulteriori procedimenti riguardanti il caso in questione o qualsiasi altro caso correlato.

La mediazione può avvenire interamente online o di persona presso l’EUIPO ad Alicante; in entrambi i casi per il servizio non è richiesto il pagamento di alcuna tassa supplementare a carico delle parti. Tuttavia, qualora la mediazione abbia luogo presso gli uffici dell’EUIPO a Bruxelles, è addebitata una tassa una tantum di 750 EUR a copertura delle spese di viaggio e di alloggio del mediatore dell’EUIPO.

Oltre a essere disponibile in fase di ricorso, la mediazione rientra anche in uno speciale servizio online predisposto appositamente per l’emergenza COVID-19 ed erogato dal servizio Supporto alla risoluzione alternativa delle controversie alle PMI al fine di trovare una maniera adeguata di risolvere le loro controversie in materia di PI con l’aiuto di esperti. Il servizio speciale per la risoluzione efficace delle controversie mira ad aiutare le PMI dell’UE a trovare un modo più economico, più rapido e più semplice di risolvere le controversie. Per maggiori informazioni su questo tipo di servizio, consulta https://euipo.europa.eu/ohimportal/it/online-services/edr-case-handlers.

Il servizio Supporto alla risoluzione alternativa delle controversie intende spingersi oltre nella promozione della mediazione tra le parti e ha preparato clausole contrattuali tipo per la mediazione nonché dichiarazioni d’impegno per essere usate da società, studi legali, associazioni d’imprese e associazioni di utenti.

Mediatori dell’EUIPO

Il servizio Supporto alla risoluzione alternativa delle controversie si avvale di un gruppo di mediatori qualificati, composto da membri del personale dell’Ufficio di alto grado che hanno seguito una formazione specialistica in mediazione erogata dal Centre of Effective Dispute Resolution (Centro per la risoluzione efficace delle controversie, CEDR) e/o il Chartered Institute of Arbitrators (Istituto arbitrale certificato, CIArb).

Tutti i mediatori hanno un’ampia esperienza di casi in materia di proprietà intellettuale e conoscono varie lingue, lasciando agli utenti un’ampia scelta linguistica quando intraprendono la via della mediazione.

I nomi dei mediatori, insieme ai rispettivi CV, sono disponibili sul sito web dell’EUIPO per consentire alle parti, se lo desiderano, di affidare a una determinata persona l’incarico della mediazione. Il servizio Supporto alla risoluzione alternativa delle controversie può inoltre fornire indicazioni e assistenza nella scelta di un mediatore.

È possibile accedere alla documentazione dettagliata su tutti gli aspetti del processo di mediazione da questa pagina, cliccando sui link seguenti:

Documentazione su tutti gli aspetti del processo di mediazione
Decisione n. 2013-3 del Presidium delle Commissioni di ricorso del 5 luglio 2013 relativa alla composizione amichevole delle controversie ("Decisione relativa alla mediazione")
Decisione del Presidente in merito alle spese amministrative connesse alla mediazione
Direttiva 2008/52/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 21 maggio 2008 , relativa a determinati aspetti della mediazione in materia civile e commerciale
Disposizioni in materia di mediazione
Istruzioni per le parti
Modello di accordo di mediazione
Modulo di richiesta congiunta di mediazione
Mediazione a Bruxelles (spese amministrative)
Codice di condotta dei mediatori

Meccanismo di co-mediazione in materia di proprietà intellettuale

Le Commissioni di ricorso dell’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) e il Centro di mediazione commerciale di Shanghai (SCMC), la principale organizzazione neutrale di mediazione professionale in Cina, hanno collaborato intensamente negli ultimi due anni con l’intento di sviluppare un meccanismo di co-mediazione in materia di proprietà intellettuale. Tale meccanismo include una serie di documenti: le norme internazionali in materia di co-mediazione commerciale, l’accordo sulla co-mediazione, la dichiarazione di riservatezza e la dichiarazione dei co-mediatori. Le norme internazionali in materia di co-mediazione commerciale sono state approvate recentemente dalle Commissioni di ricorso dell’EUIPO e dal SCMC, unitamente ai documenti di supporto, e sono entrate in vigore il 1º luglio 2020. Il meccanismo offre un metodo efficiente e pratico per risolvere controversie tra imprese in Europa e in Cina in materia di proprietà intellettuale. In considerazione dei diversi contesti culturali, il meccanismo di co-mediazione pone l’accento sulla normazione, sulla riservatezza e sulla neutralità della mediazione e riflette pienamente l’ampia e profonda collaborazione in materia di risoluzione di controversie di proprietà intellettuale tra parti con sede nell’UE e in Cina.

Documenti Mostra Nascondi
Ultimo aggiornamento della pagina 25-02-2021
Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni