Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Indietro

Rinnovo anticipato per maggiore tranquillità

March 03, 2021 - practice_tips
Rinnovo anticipato per maggiore tranquillità

Rinnovo anticipato per maggiore tranquillità

Presso l’EUIPO, conviene presentare la domanda di rinnovo del Suo marchio UE in tempo utile e prima della scadenza.


Sebbene sia una Sua responsabilità fare in modo che il Suo marchio venga rinnovato in tempo utile, l’EUIPO comprende che 10 anni sono un lungo lasso di tempo e che la richiesta di rinnovo potrebbe sfuggire di mente.

Ecco perché Le inviamo un sollecito sei mesi prima della data di scadenza del Suo marchio e i nostri esaminatori Le raccomandano di utilizzare questo periodo di tempo per rinnovarlo.

Il pagamento online è la modalità più rapida, semplice ed economica; si ricordi che non può cambiare il Suo marchio al momento del rinnovo.

In caso di mancato pagamento della tassa di rinnovo entro i termini previsti, può comunque pagarla mediante la corresponsione di una sovrattassa del 25 % ed entro un periodo di «grazia» di sei mesi dalla data di scadenza originaria.

Il nostro consiglio principale per questo mese è di non aspettare l’ultimo giorno! Tutto può succedere e non serve ritardare.

Per maggiori informazioni su tasse, spese e tariffe, si rimanda alle Direttive dell’EUIPO sui marchi.

Per eventuali domande sul rinnovo del Suo marchio, La preghiamo di contattare il gruppo dei Key User all’indirizzo KeyUserManagement@euipo.europa.eu.

Errata corrige del consiglio pratico di dicembre 2020

Desideriamo evidenziare un errore pubblicato nel consiglio pratico di dicembre, «Se è d’accordo, ci faccia sapere!». Anziché «prima o durante il periodo di riflessione («cooling-off»)» leggasi «dopo il periodo di riflessione («cooling-off»)», in quanto non viene adottata alcuna decisione sulle spese se il procedimento viene chiuso prima o durante tale periodo (articolo 6, RDMUE). La versione corretta è disponibile qui.

È sempre preferibile trovare un accordo nei procedimenti di opposizione. Ma è altrettanto importante condividere le buone notizie.

Se entrambe le parti raggiungono un accordo, ma nessuna delle due ne informa l’EUIPO, quest’ultimo adotterà una decisione sulle spese una volta conclusa la fase contraddittoria del procedimento.

Tuttavia, se il procedimento di opposizione si risolve con un accordo che comprenda le spese dopo il periodo di riflessione («cooling-off»), l’EUIPO non emetterà una decisione sulle spese a condizione che:

  • riceva un accordo firmato da entrambe le parti comprensivo di ripartizione delle spese;
    oppure
  • riceva dichiarazioni firmate da entrambe le parti relative alla conclusione di un accordo sulle spese.

Si rimanda alle Direttive, Parte C, Opposizione, Sezione 6, Conclusione del procedimento per maggiori informazioni sui casi in cui non viene adottata una decisione sulle spese.

Per eventuali domande sulle decisioni sulla ripartizione delle spese, non esiti a contattare il team all’indirizzo KeyUserManagement@euipo.europa.eu.


Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni