Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Key User Newsflash

Indietro

OSSERVAZIONI SULLA GIURISPRUDENZA

November 14, 2019 - Generale
OSSERVAZIONI SULLA GIURISPRUDENZA

OSSERVAZIONI SULLA GIURISPRUDENZA

Stefan Martin, membro della Seconda Commissione di ricorso

Marchi e marijuana: registrazione di marchi contenenti le parole «cannabis» o equivalenti

 

 


Nonostante la maggiore tolleranza verso il consumo di marijuana, le Commissioni di ricorso dell’EUIPO mantengono una posizione piuttosto conservatrice nella valutazione della validità dei cosiddetti «marchi di cannabis». In base all’articolo 7, paragrafo 1, lettera f), RMUE , secondo cui i marchi contrari all’ordine pubblico o al buon costume non possono essere registrati, le Commissioni hanno negato ripetutamente la registrazione di tali marchi. (KRITIKAL BILBO che identifica una varietà di marijuana (27/10/2016, R 1881/2015 1, KB KRITIKAL BILBO).

A un marchio contenente la parola «cannabis», o suoi equivalenti, può inoltre essere negata la registrazione in relazione a prodotti che possono contenere cannabis, come ad esempio «oli, tisane, pasta, prodotti da forno e biscotti, bevande alcoliche o analcoliche» in quanto elemento descrittivo circa le caratteristiche dei prodotti in causa, in particolare la cannabis, che può essere uno degli ingredienti impiegati come aroma nella loro fabbricazione (19/11/2009, T 234/06, Cannabis, EU:T:2009:448, § 32). La stessa conclusione vale per un marchio che riprende il nome di un ibrido di una pianta di cannabis (25/10/2018, R 2333/2017-1, CHEESE). Il consumatore di riferimento comprende il termine «Cheese» come il nome di un certo tipo di semi di cannabis e non lo percepisce come marchio. Infine, il marchio di «cannabis» può essere anche respinto per mancanza di carattere distintivo quando è utilizzato all’interno di uno slogan, come ad esempio «KNOW YOUR CANNABIS» (29/11/2018, R 1610/2018-2, Know your cannabis).

La registrazione in quanto marchi dell’UE di segni contenenti le parole «marijuana», «cannabis», «canapa», «erba», «hascisc» resta problematica. Tuttavia, ciò non incide significativamente sull’attribuzione del marchio del prodotto associato alla cannabis, in quanto la legittimità del prodotto non influisce sulla ammissibilità alla registrazione del segno. 


Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni