Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Key User Newsflash

Indietro

«In 25 anni non abbiamo mai visto niente di simile»

May 25, 2021 - Generale
«In 25 anni non abbiamo mai visto niente di simile»

«In 25 anni non abbiamo mai visto niente di simile»

Questo il commento di Karin Kuhl, direttrice del dipartimento Operazioni dell’EUIPO, in merito all’incremento senza precedenti delle domande di marchio.


 

In due decenni e mezzo di esistenza l’EUIPO è diventato un’agenzia dell’UE dalla portata veramente globale. Nel 2011 l’Ufficio ha ricevuto la milionesima domanda e da quel momento la domanda del marchio UE ha vissuto una fase di forte crescita in quasi tutti i paesi e regioni del mondo.

Le domande di marchio UE sono in aumento da diversi anni. L’EUIPO si è dimostrato pienamente in grado di gestire una crescita annua storica compresa tra il 3,5 % e il 5 %, tuttavia oggi si trova ad affrontare tassi di incremento molto più elevati (10 % nel 2020 e quasi il 28 % nei primi quattro mesi di quest’anno). Karin Kuhl, direttrice del dipartimento Operazioni dell’EUIPO, illustra i motivi alla base di questa espansione.

«Un’ipotesi plausibile avanzata dalla maggior parte delle persone è che la causa risieda nelle domande provenienti dalla Cina», afferma Karin, soprattutto in considerazione del riconoscimento dell’importanza della protezione dei diritti di proprietà intellettuale (DPI) da parte del presidente Xi. «Tuttavia, oltre all’aumento delle domande dalla Cina, quest’anno abbiamo assistito anche a una crescita significativa dei depositi da parte di paesi europei, Stati Uniti e Giappone. Il commercio online è in espansione e chiunque intenda vendere su grandi piattaforme deve dimostrare di proteggere la PI». Solo nei primi tre mesi del 2021 l’EUIPO ha ricevuto 10 000 domande di marchio in più rispetto alle medie degli anni precedenti.

«Accogliamo con soddisfazione questo incremento del carico di lavoro, che attesta l’attrattiva del mercato europeo e la fiducia nel sistema del marchio UE, e ci adoperiamo al massimo per far fronte all’aumento della domanda senza compromettere la qualità, che è l’elemento più importante per noi», afferma Karin. Grazie all’impegno speciale e alla professionalità dei nostri esaminatori e degli altri membri del personale dell’EUIPO che forniscono assistenza per lo svolgimento delle operazioni, la Carta dei servizi e gli indicatori di qualità continuano a essere rispettati malgrado questa crescita senza precedenti. Tuttavia, se l’aumento dovesse protrarsi allo stesso ritmo nelle prossime settimane, potrebbero essere inevitabili ritardi, soprattutto se le domande sono oggetto di obiezioni in fase di esame.

In quest’ottica Karin offre alcuni consigli pratici ai Key User, raccomandando di utilizzare l’Harmonised Database (HDB) e la procedura Fast-track per le domande per le quali la rapidità è un fattore importante. «In questo modo si eviterebbero obiezioni alla classificazione, che sono ancora al centro della stragrande maggioranza delle irregolarità rilevate durante l’esame dei marchi».

Per effetto dell’aumento dei depositi di MUE, le operazioni dell’EUIPO forniscono un ulteriore impulso all’economia dell’UE. Nondimeno, le iniziative supplementari di efficienza e automazione attualmente in corso non saranno sufficienti ad assorbire l’enorme espansione in atto. È stata pertanto avviata una nuova campagna di assunzione per professionisti della PI ed esaminatori di marchi.

«Il fatto che le economie siano in ripresa è molto positivo. Dal canto nostro, siamo pronti ad assisterLa affinché possa proteggere le Sue idee e innovazioni oltre che grati della fiducia dimostrata nei nostri confronti», conclude Karin.

Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni