Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu

Il contenuto di questa pagina è disponibile solo in English, Español, Deutsch, Français e Italiano.

Cooperazione internazionale

La cooperazione internazionale tra gli uffici di proprietà intellettuale (PI), a livello bilaterale, multilaterale e regionale contribuisce a rafforzare globalmente i sistemi della PI a vantaggio degli utenti.

L’esistenza di quadri di riferimento della proprietà intellettuale forti, interconnessi e di facile utilizzo a livello internazionale aiutano a sostenere le aziende dell’UE che operano all’esterno dei confini dell’Unione.

Un giovane imprenditore che disegna una rete mondiale o un concetto della globalizzazione sulla mappa del mondo
 

Grazie all’entrata in vigore del regolamento modificativo sul marchio dell’Unione europea (RMUE) come riportato nel piano strategico 2020, la cooperazione internazionale è ora parte integrante dell’attività principale dell’EUIPO.

Di conseguenza, l’EUIPO, insieme agli uffici nazionali e regionali di proprietà intellettuale dell’UE, tramite la rete europea per la proprietà intellettuale (EUIPN) sta collaborando con partner internazionali al di fuori dell’UE al fine di rafforzare i sistemi di protezione della PI con l’obiettivo di raggiungere la convergenza delle prassi con altre economie in rapida crescita.

Questo approccio è rispecchiato nella linea d’azione 4 del piano strategico che comprende la strategia dell’Ufficio volta a estendere i vantaggi degli strumenti e delle pratiche della rete oltre i confini dell’UE.

Gli elementi chiave di questa cooperazione sono: lo scambio di conoscenze, la creazione di piattaforme informatiche comuni e il sostegno agli utenti dell’UE per quanto riguarda la registrazione e l’applicazione dei diritti di PI oltreoceano, in collaborazione con gli Stati membri e le delegazioni dell’UE.

Il nostro obiettivo è quello di contribuire alle politiche dell’UE in materia di PI, in modo che le imprese europee possano avvalersi di strumenti e prassi che facilitino loro l’accesso ai mercati emergenti.

Con l’intensa partecipazione degli uffici di PI dell’UE tramite la rete europea per la proprietà intellettuale (EUIPN) e la Commissione europea, collaboriamo attivamente con i partner internazionali al fine di:

  • offrire informazioni su marchi, disegni e modelli comuni e su strumenti di classificazione quali: TMview, DesignView, TMclass e DesignClass;
  • mettere a frutto sia la nostra esperienza nelle prassi della PI sia quella dei nostri partner della rete europea per la proprietà intellettuale;
  • diventare protagonisti del flusso di convergenza mondiale che la rete sta promuovendo nel campo della PI.

La cooperazione internazionale all’EUIPO assume tre forme distinte: la cooperazione bilaterale tra l’Ufficio e gli uffici della PI nei paesi terzi, la cooperazione con gli uffici partner Trade Mark Five (TM5) e Industrial Design Five (ID5) e l’attuazione di progetti finanziati dall’UE a livello internazionale.

La realizzazione di tutte le attività elencate sotto il punto relativo alla cooperazione internazionale presso l’EUIPO copre l’intera durata del piano strategico 2020. I risultati conseguiti sono misurati medianti gli indicatori essenziali di prestazione previsti all’interno della scheda di valutazione bilanciata dell’Ufficio.

Estendendo la disponibilità degli attuali strumenti e banche dati, come TMview e DesignView a paesi terzi, e migliorando il sostegno all’Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale al di fuori dell’UE, ci si attende che la cooperazione internazionale presso l’EUIPO possa apportare i seguenti benefici:

  • intensificare la cooperazione finalizzata alla convergenza di strumenti e prassi;
  • sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sui diritti di proprietà intellettuale e sulle violazioni degli stessi;
  • migliorare la condivisione di conoscenze, competenze e metodologie.

 

Progetti finanziati dall’UE

L’EUIPO funge da agenzia esecutiva per una serie di progetti finanziati dall’UE su richiesta della Commissione europea. Questi progetti si svolgono in America Latina, Cina, India e nella regione ASEAN. Come principio generale, l’estensione e la riutilizzazione di tutti gli strumenti della EUIPN collegati direttamente alla prestazione di servizi migliori a favore degli utenti, in primo luogo le piccole e medie imprese (PMI), costituiranno una priorità per quei progetti. Il lavoro all’interno dei progetti è svolto in stretta collaborazione con il servizio europeo per l’azione esterna e tre direzioni generali della Commissione europea: la direzione generale del Mercato interno, dell’industria, dell’imprenditoria e delle PMI, la direzione generale del Commercio e la direzione generale della Cooperazione internazionale e dello sviluppo.

Cooperazione bilaterale

A livello bilaterale l’Ufficio collabora con gli uffici della PI in paesi terzi o con organizzazioni regionali soggette in via preventiva a un’analisi costi-benefici interna ed esterna. Qualsiasi iniziativa deve seguire le politiche e le priorità dell’UE in materia di cooperazione internazionale, tenendo conto degli accordi di associazione esistenti, degli accordi di libero scambio e delle politiche di cooperazione definite dall’UE per le aree regionali, quali la politica europea di vicinato, mantenendo informato il Consiglio di amministrazione dell’Ufficio. In tal modo si garantirà che l’Ufficio operi nel rispetto del proprio mandato e del proprio quadro istituzionale esistente e in piena coerenza con la politica internazionale dell’UE.

La cooperazione multilaterale e altri tipi di cooperazione internazionale

L’Ufficio collabora con organizzazioni internazionali quali l’Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (OMPI) e l’Organizzazione europea dei brevetti (OEB) a progetti di comune interesse. L’Ufficio partecipa anche ai gruppi TM5 e ID5, costituiti dai cinque maggiori uffici di marchi, disegni e modelli al mondo, scambiando informazioni e collaborando a progetti nell’interesse dei loro utenti.

Ultimo aggiornamento della pagina 27-06-2016