Vai alla pagina iniziale
EUIPO
Tutela i tuoi marchi, disegni e modelli nell´Unione europea

Tutela la tua proprietà intellettuale nell´Unione europea

Menu


Il contenuto di questa pagina è disponibile solo in English, Español, Deutsch, Français e Italiano.

Cooperazione europea

Il 38 % di tutti i posti di lavoro nell’UE (82 milioni) può essere attribuito, direttamente e indirettamente, alle industrie ad alta intensità di proprietà intellettuale (PI).

Rete UE
 

I diritti di PI sostengono le imprese di tutte le dimensioni, dalle multinazionali alle PMI, e le industrie ad alta intensità di diritti di PI contribuiscono positivamente all’economia dell’UE.

Tuttavia, per consentire a un maggior numero di imprese — specialmente alle PMI — di ottenere la protezione offerta dai diritti di proprietà intellettuale (DPI), il sistema della PI dell’UE deve essere adeguato alle loro esigenze.

La rete europea dei marchi, disegni e modelli (European Trade Mark and Design Network - ETMDN), prevista nel primo piano strategico dell’EUIPO (2011-2015), era il frutto di uno sforzo collaborativo e cooperativo tra l’Ufficio e i suoi partner nazionali e regionali, sostenuti da associazioni di utenti e organizzazioni internazionali. 

Oggi si è evoluta nella Rete dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (European Union Intellectual Property Network - EUIPN); una comunità di pratica potente, incentrata sugli utenti, presente in tutta l’UE.

 

Verso il 2020: cooperazione europea nell’ambito dell’EUIPN

Strutturata attorno ad un approccio basato su progetti, la cooperazione europea presso l’EUIPO è costituita da cinque filoni. Ogni filone comprende almeno un progetto, sostenuto da un gruppo di lavoro composto da esperti degli uffici di PI nazionali e regionali dell’UE, utenti e, a seconda dei casi, esperti di organizzazioni internazionali.

 

PCE1: consolidamento e completamento del settore del Fondo di cooperazione MostraNascondi

L’obiettivo del PCE1 è di estendere la portata dei progetti esistenti del piano strategico 2011-2015: strumenti centrali, pacchetti software Front Office (SP FO) e pacchetti software Back Office (SP BO) nonché sette progetti di convergenza.

 
PCE2: principali miglioramenti apportati agli strumenti del Fondo di cooperazione esistenti MostraNascondi

Questo filone mira a potenziare e sviluppare gli strumenti operativi del Fondo di cooperazione apportando nuove funzionalità. L’uso degli strumenti e dei servizi sviluppati nel corso dell’ultimo piano strategico continua ad aumentare e tali progetti mirano a massimizzarne il potenziale. I progetti di questo ambito prevedono miglioramenti sostanziali per Back Office, Front Office, Common Gateway, Quality Suite, TMview e DesignView.

 
PCE3: nuovi strumenti MostraNascondi

L’interoperabilità è al centro di questo filone, che si concentra sullo sviluppo di nuovi strumenti e norme. I progetti comprendono: un nuovo modulo di e-learning; Search Image per marchi e disegni e modelli, la creazione di un piano decisionale per gli esaminatori, lo sviluppo di un repertorio di utenti unico e di un archivio digitale della giurisprudenza nonché una soluzione integrata di valutazione multipla.

 
PCE4: servizi e prassi condivisi MostraNascondi

Questo filone, che si concentra sulla promozione della definizione di norme e prassi comuni in materia di esame in collaborazione con gli uffici di PI nazionali e regionali dell’UE, comprende il progetto sull’analisi della convergenza, che analizzerà in profondità le principali aree delle prassi seguite in materia di PI per poter individuare quelle in cui la convergenza risulterebbe utile. Il progetto riguardante la rete collaborativa mira a promuovere i controlli linguistici sui marchi contenenti elementi verbali nell’ambito dell’esame delle domande di MUE nonché a individuare potenziali aree di collaborazione in questo tipo di procedure, mentre il portale di amministrazione della cooperazione intende agevolare la comunicazione tra gli uffici di PI nazionali e regionali e l’EUIPO.

 
PCE5: fornire sostegno alla rete MostraNascondi

Questi progetti sono intesi a sostenere l’impegno dei membri dell’EUIPN diretto a una maggiore eccellenza ed efficienza organizzativa negli uffici di PI dell’UE, onde fornire agli utenti servizi migliori. I progetti prevedono: la digitalizzazione dei fascicoli storici e il supporto all’etichettatura dei documenti per i registri di marchi, disegni e modelli; l’assistenza tecnica sul campo destinata agli uffici di PI; la certificazione relativa alla gestione dei progetti per gli esperti degli uffici di PI nonché sessioni formative sui sistemi di gestione per gli esperti degli uffici di PI.

 

 

La rete europea dei marchi e dei disegni e modelli (2011-2016)

28 uffici di PI, a livello nazionale, regionale e di UE, che lavorano insieme con partner e utenti internazionali.

  • Attraverso il Fondo di cooperazione, l’ETMDN ha creato il servizio di e-filing (deposito elettronico) per i marchi, i disegni e i modelli, applicazioni e-service e potenti soluzioni di back office per gli uffici di PI. Oggi, i marchi, i disegni e i modelli possono essere depositati per via elettronica in tutta l’EU‑28.
  • Sono state sviluppate banche dati di ricerca e classificazione globali, costantemente aggiornate, quali TMview, TMclass, DesignView e DesignClass, ed estese a tutta la rete e al Fondo di cooperazione, ed è stata creata una gamma completa di strumenti di PI destinati agli utenti e agli esperti di PI degli uffici di PI nazionali e regionali in tutta l’UE.
  • Sono state unificate sette aree di prassi separate che coprono i marchi, i disegni e i modelli, offrendo maggiore certezza e prevedibilità agli utenti, attraverso il programma di convergenza.

 

Strumenti comuni del Fondo di cooperazione

Il Fondo di cooperazione è stato istituito nel febbraio 2010 per razionalizzare i metodi di lavoro e modernizzare gli uffici di PI dell’UE adottando soluzioni aggiornate a livello amministrativo. L’EUIPO ha investito 50 milioni di EUR nel Fondo nel corso della sua attuazione.

Il Fondo comprendeva 18 progetti intesi ad aiutare gli uffici dell’UE e l’EUIPO a offrire agli utenti le migliori opzioni per la tutela dei loro diritti. Dallo strumento comune di assistenza informatica telefonica a uno strumento di segnalazione automatico per gli esaminatori di marchi, disegni e modelli, tali progetti assistono sia gli utenti sia gli esaminatori che ne valutano le domande.

Gli strumenti, insieme ad altre informazioni, sono disponibili sul sito http://www.euipn.org/ e tramite i siti web degli uffici di PI in tutta Europa.

 

Convergenza delle prassi

Il programma di convergenza dell’EUIPO collega l’EUIPO con gli uffici nazionali e le associazioni degli utenti, nell’intento di trovare un terreno comune in ambiti nei quali gli uffici di PI si avvalgono di prassi differenti. Avviato nel 2011, esso integra il lavoro svolto su strumenti informatici comuni nell’ambito del Fondo di cooperazione.

Il Programma di convergenza comprende cinque progetti, che spaziano dalla ricerca di un metodo comune per la classificazione di prodotti e servizi quando si presenta una domanda di marchio, disegno o modello, ad aspetti legali come ad esempio se i marchi in bianco e nero coprono altri colori oppure no.

I principali benefici per gli utenti sono:

  • protezione: accesso più semplice, efficace ed efficiente alla protezione offerta dai sistemi di registrazione a livello sia nazionale sia dell’UE;
  • risparmio: risparmi sui costi grazie all’adozione delle stesse prassi in tutti gli uffici;
  • certezza del diritto: maggiore certezza del diritto al momento della presentazione di una domanda di marchio, disegno o modello. La convergenza limiterà, se non eradicherà del tutto, le situazioni in cui domande di marchi, disegni e modelli simili sono trattate in modo diverso.
 
Comunicazione comune sull’esecuzione della sentenza IP Translator Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla prassi comune relativa alle indicazioni generali
delle intestazioni delle classi della classificazione di Nizza
Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla prassi comune relativa all’accettabilità dei termini di classificazione Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla prassi comune dell’ambito della protezione dei marchi in bianco e nero Mostra Nascondi
Comunicazione comune relativa alla prassi comune sugli impedimenti relativi alla registrazione – rischio di confusione (impatto sui marchi privi di carattere distintivo/con carattere distintivo debole) Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla prassi comune «Carattere distintivo – Marchi figurativi contenenti elementi verbali descrittivi/privi di carattere distintivo» Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla rappresentazione grafica di disegni e modelli Mostra Nascondi
Comunicazione comune sulla rappresentazione dei nuovi tipi di marchi Mostra Nascondi

 

I lavori continuano con il piano strategico 2016-2020. Con l’entrata in vigore del regolamento 2015/2424, il 23 marzo 2016, la cooperazione in seno all’UE riguardo alla PI è ormai parte dell’attività principale dell’EUIPO. Alla luce di questo nuovo mandato, la rete europea dei marchi, disegni e modelli ha preso il nome di Rete dell’Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPN).

Ultimo aggiornamento della pagina 28-08-2019
Utilizziamo cookie sul nostro sito web per supportare caratteristiche tecniche che migliorano l’esperienza dell’utente. Inoltre, applichiamo tecniche di analisi dei dati. Clicca per maggiori informazioni
x