Marchi di certificazione

Marchi di certificazione

I marchi di certificazione sono una nuova tipologia di marchio per l’UE, pur esistendo nell’UE in certi sistemi nazionali da alcuni anni.

I marchi di certificazione UE sono definiti come marchi «idonei a distinguere i prodotti o i servizi certificati dal titolare del marchio in relazione al materiale, al procedimento di fabbricazione dei prodotti o alla prestazione del servizio, alla qualità, alla precisione o ad altre caratteristiche, ad eccezione della provenienza geografica, da prodotti e servizi non certificati».

Essenzialmente, un marchio di certificazione UE consiste in una garanzia di caratteristiche specifiche di determinati prodotti e servizi.

Indica che i prodotti e i servizi recanti il marchio sono conformi alle prescrizioni normative predefinite nei regolamenti d’uso e controllate sotto la responsabilità del titolare del marchio di certificazione, indipendentemente dall’identità dell’impresa che effettivamente produce o fornisce i prodotti e i servizi in questione e, pertanto, utilizza il marchio di certificazione.

I richiedenti dei marchi di certificazione sono tenuti a dichiarare in allegato alla domanda che la stessa è intesa a richiedere un marchio di certificazione UE.

I regolamenti d’uso sono l’essenza stessa del marchio di certificazione. Tali marchi devono essere depositati entro due mesi dalla domanda e devono contenere, in particolare:

  • le caratteristiche dei prodotti e dei servizi da certificare;
  • le condizioni che disciplinano l’uso del marchio di certificazione;
  • i criteri di prova e supervisione che devono essere applicati dal titolare del marchio di certificazione.

Vi sono due importanti limitazioni per un marchio di certificazione UE. Innanzitutto, non può essere titolare una persona che svolge un’attività riguardante la fornitura di prodotti e dei servizi del tipo certificato. Al titolare di un marchio di certificazione è precluso l’utilizzo del marchio per i prodotti o i servizi certificati in oggetto. In secondo luogo, non può essere depositato al fine di distinguere prodotti o servizi certificati sulla base all’origine geografica.

I marchi di certificazione devono essere richiesti in relazione ai prodotti e ai servizi che saranno certificati dal titolare del marchio. Inoltre, l’elenco dei prodotti e servizi di un marchio di certificazione UE per cui si presenta domanda deve essere incluso nei regolamenti d’uso.

Un marchio di certificazione costa 1 500 EUR se è la relativa domanda è presentata mediante l’ausilio di mezzi elettronici.

Maggiori informazioni sulle tasse

As and from 1 October 2017, there will be three main areas of change. Click on each section to get full details:

Il contenuto di questa sezione è inteso a fornire informazioni generali e a sensibilizzare in merito al regolamento sul marchio UE. Pertanto non ha carattere giuridicamente vincolante.
L’Ufficio consiglia vivamente a tutti gli utenti o potenziali tali di fare riferimento al regolamento (UE) 2015/2424, disponibile in tutte le lingue dell’UE.
NB: le Direttive dell’EUIPO restano il principale punto di riferimento per gli utenti del sistema dei marchi dell’Unione europea e per i consulenti professionali che intendono accertarsi di essere in possesso delle informazioni più recenti sulle prassi d’esame dell’Ufficio.

Le informazioni concernenti le modifiche entrate in vigore il 23 marzo 2016 sono disponibili qui.

Ultimo aggiornamento della pagina 04-08-2017